SULLA FONDAZIONE

  1. Vi diamo il benvenuto sul sito della Fondazione Internazionale di beneficenza «Aiuto ai bambini del Chernobyl»

Il vento di Chernobyl spazza sulle anime,
La polvere di Chernobyl cade sulle anni,
L’orologgio della vita non si ferma,
….solo la memoria tutto si rammenta…..
Olena Matushek

La Fondazione Internazionale di beneficenza «Aiuto ai bambini del Chernobyl» creato nel 1995 dalle donne evacuate dalla città di Prypyat.

Scopo principale l’attività della Fondazione consiste nella concessione dell’aiuto ai cittadini – bambini, giovani vittime della catastrofe del Chernobyl.

Oggetto sociale della Fondazione consiste secondo l’ordine prescritto nell’aiuto di beneficenza ai bambini portatori di handicap, bambini orfani, bambini e giovani che si sono trovati nella situazione difficile, concessione dell’aiuto alla gioventù di talento, la contribuzione nella protezione della maternità e dell’infanzia, concessione dell’aiuto alle famiglie con molti bambini e alle famiglie bisognose.

Attività della fondazione si estende sia sul territorio ucraino ( nelle 16 provincie di Ucraina  sono creati i dipartimenti della Fondazione) sia fuori dai suoi confini e si regola nel suo lavoro sulla base dello Statuto il quale è registrato secondo le norme stabilite dalla Legge del Ministero della Giustizia dell’Ucraina.

L’amministratrice incommutabile della Fondazione era l’organizzatrice di talento Novak Kateryna (Keyik) Ereshivna che ha vissuto in prima persona le conseguenze della catastrofe del Chernobyl, 19 maggio 2007 ha smesso di battere il cuore di una persona fantastica. Kateryna Novak è stata insignita dell’ordine della Principessa Olga del III grado per la vita pubblica attiva, per il lavoro pieno di abnegazione e per l’eccellenza professionale.

Il personale dirigente della fondazione è composto da persone benevolenti, pieni di abnegazione, entusiasti energici. Di questo testimonia il fatto che solo nel 2010 capo del Dipartimento della fondazione di Bila Tserkva – Ivanova Olena e il capo del Dipartimento provinciale della fondazione di Ivano-Frankivsk – Kaydash Nina, hanno ricevuto le massime onorificenze – l’ordine della Principessa Olga del III grado.

Dal 25 maggio 2007 come il capo della fondazione è stata scelta Martyniuk Mariya Oleksiivna (evacuata dalla città di Prypyat, ha cresciuto 3 figli). Dal mese di ottobre dell’anno 2010

La fondazione si trova all’indirizzo della sede di fondazione:

via Sholom Aleykhema, 3,
città di Kyiv
02156
Ucraina
Tel.: 544-80-28, т/ф 544-89-09,
Е-mail: interfond.kiev@mail.ru

La Fondazione continuamente conduce lavoro sociale educativo con i bambini portatori di handicap di diverse età, gli orfani, i bambini che hanno un solo genitore, i bambini dalle famiglie con molti bambini e dalle famiglie bisognose, concede l’aiuti umanitari, risana i bambini durante il periodo delle vacanze estive.

La Fondazione insieme con il Fondo delle Nazioni Unite per l’infanzia nell’Ucraina (UNICEF) e con il sostegno dell’associazione tedesca «Aiuto ai bambini del Chernobyl – Monaco»,  hanno aiutato nella ristrutturazione e l’approntamento del Centro di adattamento sociale dei bambini portatori di handicap, creato sulla base dell’edificio a villaggio Rusaniv, rione di Brovarskuy, ricevuto in affitto dall’organizzazione sociale «Centro dell’orientamento professionale dei bambini portatori di handicap di Kyiv» dall’amministrazione statale urbana di Kyiv.

Con il sostegno del capo dell’associazione italiana di beneficenza «Amici senza frontiere» si porta nella vita il progetto umanitario che prevede i viaggi in Italia dei bambini ucraini e delle persone adulte che li accompagnano con lo scopo di risanamento e di riposo. I bambini prendono conoscenza della vita quotidiana e della cultura dell’Italia, trovano gli amici, imparano la lingua. Nella maggior parte sono i bambini dalle scuole convitti, i bambini orfani, i bambini che hanno un solo genitore, i bambini dalle famiglie con molti bambini, i bambini i genitori dei quali sono morti nella zona di Operazione Antiterroristica oppure quelli che sono in riabilitazione medica.

Direzione della Fondazione ritiene che la garanzia di successo del lavoro è un rapporto non indifferente ai valori più alti dell’evoluzione umana – dignità, spiritualità, libertà, uguaglianza e solidarietà della società civile e della democrazia, di unitarietà e dello Stato di diritto, della concordia internazionale, della stima reciproca e della tolleranza, della giustizia e del bene.

Invitiamo alla collaborazione tutte le persone non indifferenti alle disgrazie degli altri